La despedida – ballando nella milonga Cachirulo di Buenos Aires

Il maestro Viqueira balla con la presidentessa

Immagine anteprima YouTube

Ana Maria Schapira e Claudio Ruberti

A volte, grazie a delle forti sensazioni, un ballo rimane scolpito nella memoria e rimane nostro per sempre. Un grazie ad Ana Maria Schapira per gli insegnamenti e per la passione che ci ha saputo trasmettere!

Claudio

Immagine anteprima YouTube

I “Reconocimientos di Cachirulo” a Villa Malcom (Buenos Aires)!

Marco Gallizioli e Ana Maria Schapira ballano un pezzo di Lucio Demare di straordinaria intensità emotiva e dal titolo emblematico: “Una emocion”.  In effetti, è stato proprio emozionante vederli assieme in pista mentre lasciavano fluire quella energia che da sempre contraddistingue il loro modo di interpretare la musica.

Immagine anteprima YouTube

Per quanto mi riguarda, ringrazio nuovamente Elina Roldan che ha condiviso con me l’emozione ed il piacere di dedicare questo valz a tutti gli amici che erano presenti.

Immagine anteprima YouTube

Un grazie speciale ai Cachirulos che, come sempre, ci regalano dei momenti indimenticabili.

Ricordando Tete Rusconi

Sara ed Io ci siamo un pò emozionati rivedendo questo video

Immagine anteprima YouTube

Daniele

I Reconocimientos di Tangoblivion

Tangoblivion presenta quest’anno i “Reconocimientos”.

Si tratta di una tradizione ormai consolidata presso il “Cachirulo”, milonga delle più stimate di Buenos Aires.

Tangoblivion si permette umilmente di trasferire questa tradizione anche a Venezia.

I “Reconocimientos” vogliono essere delle dimostrazioni di stima tanguera e di affetto ad amici che sono legati alla nostra Associazione.

Ogni giovedì della Milonga Lunar vedrà l’avvicendarsi delle esibizioni di professionisti o semplici amanti del Tango  nella splendida coreografia dell’Hotel Hungaria del Lido.

Sarà nostra cura pubblicare i video dei “Reconocimientos” ogni settimana facendo diventare questo post una sorta di album dei ricordi dei nostri amici.


Augusto Balizano e Claudio Ruberti

Immagine anteprima YouTube

Simonetta Mantovani e Patrizio Buscemi

Immagine anteprima YouTube

Michiel e Judith

Immagine anteprima YouTube

Daniele e Stefania; Maurizio e Annamaria; Andrea e Francesca

Immagine anteprima YouTube

Pier e Cristina

Immagine anteprima YouTube

Cristina e Enzo, Luisa e Paolo, Emi Paolo, Luigina e Fausto, Diego e Ketty, Alberto e Anna

Immagine anteprima YouTube

Anna Marzi e Pier Andrea Perini

Immagine anteprima YouTube

Andrea e Hiroko

Immagine anteprima YouTube

Monica e Marco

Immagine anteprima YouTube

Rosanna e Claudio

Immagine anteprima YouTube

Silvia e Marco

Immagine anteprima YouTube

Ketty e Claudio

Immagine anteprima YouTube

Claudio e Marco

Immagine anteprima YouTube

Daniele

Jonatan

Immagine anteprima YouTube

Questo è Jonatan, anni 21

Omaggi Tangueri

Scusate se non sono stato molto presente in questi giorni.

Con questo post inauguro una nuova categoria di interventi sulla quale sto meditando da parecchio tempo:

Omaggi Tangueri

cioè quelle creazioni musicali composte da autori tangueri in omaggio ad altri autori tangueri.

Dopo qualche ricerca mi sono reso conto che c’è molto materiale sul quale sviluppare discussioni e approfondimenti, anche grazie alla vostra collaborazione.

Per questo primo articolo ho deciso di cominciare da un omaggio che è anche un evidente passaggio evolutivo tra due forme di pensare il tango diverse ma strettamente legate tra loro. Non fosse altro  per i legami tra chi omaggia e chi viene omaggiato.

LA SUITE TROILEANA

11111112145lw.jpg

Si tratta di un’opera composta da Astor Piazzolla nel 1975 subito dopo la morte di Anibal Troilo.
Alcuni non apprezzano le creazioni di Piazzolla ma molti di questi però non conoscono quello che fu il suo percorso evolutivo prima di arrivare ad essere quello che noi tutti conosciamo attraverso i suoi ben noti tanghi (Adios Nonino, Libertango …)
Tra le varie tappe (in primis la sua orchesta tipica sulle note della quale cantava Campoamor…) c’è anche la collaborazione con Troilo.

Dapprima fa parte dell’orchestra del Gordo come bandoneonista per poi curare gli arrangiamenti. La collaborazione dura fino a quando le sue creazioni diventeranno troppo “diverse” dallo stile Troilo. Sarà lo stesso Troilo che inviterà il talentuoso Piazzolla a seguire il suo proprio percorso evolutivo, ormai incompatibile con quello collaudato ma anche “concluso” del maestro.
Piazzolla rende omaggio a Troilo, maestro di Tango ma anche di vita, con un’opera sviluppata in 4 movimenti: Bandoneón, Zita, Whisky y Escolazo.

Registrò la Suite con il gruppo Elettronico e con la partecipazione di Antonio Agri al violino.

Sono passaggi musicali dai quali traspaiono sentimenti forti, limpidi: Allegria, Melanconia, Amore, Solitudine…  In  forme che non hanno nulla a che vedere con sterili immagini retoriche, troppo spesso presenti nelle commemorazioni.

“Esta Suite Troileana es como decir Gracias Pichuco por todo lo que me has dado, gracias por ser tu amigo, gracias por tu bandoneón. Tu amigo, el Gato Piazzolla. Mayo 1976″.

Ricercando su youtube ho scovato una bella esecuzione di Zita, con un arrangiamento prezioso per le due chitarre di João Luiz e Douglas Lora

Immagine anteprima YouTube

Qualche tempo dopo Piazzolla ricordò nuovamente Troilo con una tango dal titolo El Gordo Triste per il quale Horacio Ferrer scrisse il testo.

Por su pinta poeta
de gorrión con gomina;
por su voz que es un gato
sobre ocultos platillos,
los enigmas del vino
le acarician los ojos,
y un dolor le perfuma
la solapa y los astros.

Vi consiglio caldamente di ascoltarlo cliccando qui

Daniele

El sonido de las caricias

Cari amici

oggi vi propongo un gustosissimo Tango “moderno” anche se la struttura musicale ricorda quelli degli anni 30.

Il titolo del brano è “El sonido de las caricias”, interpretato dai 20 Locos, e sulle note del quale si sono inventati un videoclip originale e molto divertente.

Vi consiglio assolutamente di vederlo.

Immagine anteprima YouTube

Daniele

Claudio y Noris

Immagine anteprima YouTube

Daniele