I Reconocimientos di Tangoblivion

Tangoblivion presenta quest’anno i “Reconocimientos”.

Si tratta di una tradizione ormai consolidata presso il “Cachirulo”, milonga delle più stimate di Buenos Aires.

Tangoblivion si permette umilmente di trasferire questa tradizione anche a Venezia.

I “Reconocimientos” vogliono essere delle dimostrazioni di stima tanguera e di affetto ad amici che sono legati alla nostra Associazione.

Ogni giovedì della Milonga Lunar vedrà l’avvicendarsi delle esibizioni di professionisti o semplici amanti del Tango  nella splendida coreografia dell’Hotel Hungaria del Lido.

Sarà nostra cura pubblicare i video dei “Reconocimientos” ogni settimana facendo diventare questo post una sorta di album dei ricordi dei nostri amici.


Augusto Balizano e Claudio Ruberti

Immagine anteprima YouTube

Simonetta Mantovani e Patrizio Buscemi

Immagine anteprima YouTube

Michiel e Judith

Immagine anteprima YouTube

Daniele e Stefania; Maurizio e Annamaria; Andrea e Francesca

Immagine anteprima YouTube

Pier e Cristina

Immagine anteprima YouTube

Cristina e Enzo, Luisa e Paolo, Emi Paolo, Luigina e Fausto, Diego e Ketty, Alberto e Anna

Immagine anteprima YouTube

Anna Marzi e Pier Andrea Perini

Immagine anteprima YouTube

Andrea e Hiroko

Immagine anteprima YouTube

Monica e Marco

Immagine anteprima YouTube

Rosanna e Claudio

Immagine anteprima YouTube

Silvia e Marco

Immagine anteprima YouTube

Ketty e Claudio

Immagine anteprima YouTube

Claudio e Marco

Immagine anteprima YouTube

Daniele

2 comments to I Reconocimientos di Tangoblivion

  • tamaki

    non so se qualcuno l’ha già detto, ma non pensate che Daniele balli uno stile molto vicino a quello del Tete. Non solo per la postura, ma anche per la scelta del tempo

  • oh madonna !!!
    adesso dovrò lavorare un pò sulla pancia :-)

    Comunque il commento mi ha subito ricordato il primo stage fatto con il Tete tanti anni fa (forse 7) dove c’erano anche tua mamma e tuo papà, Hiroko e Andrea.
    Dopo tanti anni di amicizia nel nostro bagaglio dei ricordi ci sono tante cose belle.

    Daniele con Sara