Dedsde Buenos Aires 1 – dicembre 2008

Ciao ragazzi, mi scuso per il proungato silenzio, ma questa vacanza risulta essere piu’ complicata delle precedenti. Per ora mi limito a dirvi un po’ di cose che trovo sia importante sapere. Per chi intende venire a Buenos Aires e’ molto importante partire con i soldi in contanti perche’ le banche stanno facendo di tutto per “rubare” i soldi ai turisti. Prelevare e’ diventato complicato, la cifra disponibile e’ molto bassa e su questa viene applicata una comissione molto alta. Giuro che non capisco come mai si possa rendere difficile spendere soldi a chi viene qui proprio per farlo. L’altra cosa che voglio consigliare a tutti e’ di smettere di comprare le scarpe da tango unicamente da coloro che sono conosciuti in Italia. Esistono molti altri negozi che propongono scarpe di ottimaa qualita’ (forse superiore) e che vendono le stesse scarpe a quasi meta’ prezzo. Direi che e’ arrivato ill momento di smettere con i regali fatti ai soliti commercianti che oltretutto ci trattano anche male!

Dopo questa prima parte dedicata alla salvaguardia dei nostri soldi, passo ad un augurio di felici feste per tutti voi. Qui siamo un po’ tristi perche’ marco e’ dovuto rientrare per motivi di famiglia e Buenos Aires senza il nostro “cantor preferido” non e’ la stessa cosa. Questa sera ci riuniamo tutti a casa di Nicola; una parilla in terrazza e’ un bel modo per festeggiare tutti assieme il Natale. Prometto un brindisi in onore di tutti quelli che non sono con noi fisicamente ma che lo sono il cuore.

Claudio